Previous Page  2 / 6 Next Page
Information
Show Menu
Previous Page 2 / 6 Next Page
Page Background

Cos’è la FABI?

La FABI, Federazione Autonoma Bancari Italiani, con i suoi oltre 100mila

iscritti e le sue 97 sedi territoriali è il sindacato bancario più rappresentativo

in Italia.

A chi rivolgersi?

Vai sulla pagina internet

http://www.fabi.it/chi-siamo/elenco-sab/

, clicca

sulla tua regione e scegli la provincia nella quale lavori. Ti appariranno tutti i

riferimenti utili per contattare la struttura FABI più vicina a te.

CONTRATTO DI LAVORO

Esistono diversi livelli di contrattazione collettiva. Il primo e principale livello

è il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (abbreviato CCNL), stipulato

tra le organizzazioni sindacali rappresentative dei lavoratori e le

associazioni dei datori di lavoro (ABI e Federcasse) che stabilisce i

trattamenti economici e normativi comuni per tutti i lavoratori del settore

operanti nel territorio nazionale. Il secondo livello è rappresentato dal

Contratto Integrativo Aziendale (abbreviato CIA) o di Gruppo, ovvero uno o

più Accordi Aziendali specifici per argomento, e determina a livello

aziendale tutte le materie ad esso demandate dallo stesso CCNL. Per le

sole Banche di Credito Cooperativo, nel secondo livello di contrattazione,

esiste il Contratto Integrativo a livello regionale o di provincia autonoma

(Trento e Bolzano) le cui previsioni vengono applicate a tutti i lavoratori

delle BCC operanti all’interno della stessa federazione locale.

Qual è l’orario di lavoro?

L’orario di lavoro è stabilito in massimo 37,30 ore settimanali. Nella

maggior parte dei casi, esso si traduce in un orario giornaliero di

7,30 ore per 5 giorni a settimana, tuttavia si può articolare in turni di durata

variabile (stabiliti da specifici accordi) e da 4 a 6 giorni lavorativi a

settimana (dal lunedì al sabato mattina); Nel caso di lavoro part time,

l’orario può variare da un minimo di 15 e un massimo di 32,30 ore

settimanali con distribuzione orizzontale, verticale o mista. Esistono poi

anche i contratti complementari, che hanno una disciplina specifica.

1