My Generation N° 1 Anno 2016
Table of Contents Table of Contents
Previous Page  13 / 32 Next Page
Information
Show Menu
Previous Page 13 / 32 Next Page
Page Background

13

a cura di Alessandro Vanoncini

Esecutivo Nazionale FABI Giovani

e Sergio Valvano

Dipartimento Nazionale Welfare FABI

Welfare

È VERO CHE SE VOLESSI,

POTREI CAMBIARE LA MIA

SCELTA SUL VERSAMENTO

DEL TFR, O DI QUANTO

VERSARE AL FONDO?

Qualora si decidesse di versare il TFR al Fon-

do, tale scelta è irrevocabile. Qualora si richie-

desse esplicitamente il mantenimento del TFR

in azienda, si potrebbe, invece, in qualunque

momento, esercitare la nuova diversa volontà

di destinarlo al Fondo. Riguardo l’importo del

contributo, ogni soggetto può decidere in ogni

momento di incrementare l’importo minimo

previsto contrattualmente. Tale incremento

può essere costituito da un versamento spot,

oppure da un importo da versare periodica-

mente (anche a mezzo RID) al Fondo.

Detto questo, si consideri che lasciando il TFR

in azienda non si può beneficiare dei vantaggi

descritti negli articoli già pubblicati, e nem-

meno dei rendimenti raggiunti dal fondo pen-

sione a cui il collega può aderire; rendimenti

che storicamente sono stati decisamente più

elevati del TFR lasciato in azienda.

n

OGNI SOGGETTO PUÒ DECIDERE

IN OGNI MOMENTO DI INCREMENTARE

L’IMPORTO MINIMO PREVISTO

CONTRATTUALMENTE