My Generation N° 3 Anno 2016
Table of Contents Table of Contents
Previous Page  34 / 38 Next Page
Information
Show Menu
Previous Page 34 / 38 Next Page
Page Background

34

la, appartenenti alle specie

A. deli-

ciosa

e

A. chinensis

, hanno affian-

cato la tradizionale varietà

Hay-

ward

sul mercato, ampliando così

le occasioni di consumo ed il calen-

dario di maturazione.

Dopo oltre quarant’anni di espe-

rienza nella sua coltivazione, il kiwi

italiano viene oggi prodotto in aree

vocate e mediante l’utilizzo di tec-

niche agronomiche che ne consen-

E, rame, ferro e fibre. Grazie alla

grande percentuale di vitamina C

che contiene, il kiwi rafforza il si-

stema immunitario e previene raf-

freddori ed influenze. La vitamina

C è in grado di proteggere il nostro

organismo dai negativi effetti dei

radicali liberi e favorire la salute dei

denti e delle gengive. Un kiwi da

100 grammi contiene almeno il

166% della quantità giornaliera

raccomandata di questa preziosa

vitamina (addirittura il doppio di

quella contenuta nelle arance). Ol-

la vista che insorge quando si opa-

cizza il cristallino; per evitare que-

sto effetto sarebbe sufficiente con-

sumare un paio di kiwi al giorno.

L'alto potassio e la povertà di sodio

rendono il frutto ideale per gli spor-

tivi, poiché diminuisce il rischio di

crampi, contribuendo ad un rapido

recupero delle forze e dell’equili-

brio per sopportare lo sforzo più a

lungo. Rende la pelle più elastica e

riduce le rughe, grazie alle vitamine

antiossidanti che contrastano i se-

gni del tempo, distruggendo i radi-

Enogastronomia

nogastronomia

E

LE PIANTE RICHIEDONO

UNA POTATURA REGOLARE E

NECESSITANO DI AMPI SPAZI

E SOSTEGNI ADEGUATI,

VISTE LE DIMENSIONI CHE

RIESCONO A RAGGIUNGERE

cali liberi. Diminuisce i trigliceridi

nel sangue. È consigliato per chi ha

problemi di digestione ed aiuta il

lavoro dell'intestino come le verdu-

re e le prugne, in quanto regolariz-

za le funzioni intestinali. Contrasta

anche l'accumulo di placche nelle

arterie. L'apporto calorico è molto

basso: ha 44 kcal in 100 g circa que-

sto perché è costituito da circa

l'84% di acqua, il 9% di carboidrati

e da tracce di grassi e proteine.

n

tre a queste proprietà la vitamina

C è in grado di espellere il coleste-

rolo dall'organismo e aiuta a pre-

venire l'infarto e l'arteriosclerosi.

Anche le donne in gravidanza pos-

sono trarre benefici dall'assunzione

di kiwi, in quanto contiene acido

folico e perché la vitamina C ha la

proprietà di alleviare e prevenire i

problemi connessi alla circolazione

sanguigna. È stato dimostrato che

la vitamina C è in grado di proteg-

gerci dalla cataratta, il disturbo del-

tono una produzione ottimale. Le

piante di kiwi impiegano da 3 a 8

anni per iniziare a fruttificare e ri-

chiedono un clima mite e tempera-

to, con temperature comprese tra

5 e 25 °C. Il kiwi può essere colti-

vato anche a temperature più bas-

se, ma in questo caso i raccolti sono

più scarsi. Le piante richiedono

una potatura regolare e necessitano

di ampi spazi e sostegni adeguati,

viste le dimensioni che riescono a

raggiungere.

Il kiwi è un frutto ricco di vitamina

C (85mg/100g), potassio, vitamina