My Generation N° 4 Anno 2016
Table of Contents Table of Contents
Previous Page  26 / 34 Next Page
Information
Show Menu
Previous Page 26 / 34 Next Page
Page Background

26

I

l 10 luglio scorso si è concluso in modo rocambo-

lesco l'europeo di calcio ospitato dalla Francia. In

una partita da tregenda, il Portogallo ha vinto il

suo primo storico titolo, battendo a sorpresa proprio

i padroni di casa della Francia. I lusitani che dopo le

prime tre partite sottotono, erano dati per spacciati,

sono arrivati in finale soprattutto grazie ad un curio-

so gioco d’incastri, che li ha inseriti nel lato "morbi-

do" del tabellone. La Francia, invece, era data per fa-

voritissima dopo la scintillante vittoria in semifinale

sulla Germania campione del Mondo.

Tra i francesi ovviamente grandissima delusione e

amarezza, che non hanno risparmiato Antoine Griez-

mann, capocannoniere con sei centri, giovane gioca-

tore simbolo di questa edizione, consacrato proprio

in questo torneo dove è stato eletto miglior giocatore.

Se la Francia è arrivata in finale molto del merito è

di questo ragazzo del sud, che dopo una dura, ma uti-

lissima e preziosa, gavetta nel Real Saragozza, è ap-

prodato nel 2015 alla corte del "Cholo" Simeone al-

l'Atletico Madrid, dove si è preso le chiavi dell'attacco

dei Colchoneros.

port

S

Sport

ANTOINE

GRIEZMANN

le petit diable