My Generation N° 5 Anno 2016
Table of Contents Table of Contents
Previous Page  27 / 38 Next Page
Information
Show Menu
Previous Page 27 / 38 Next Page
Page Background

Novembre

/

Dicembre 2016

di

Frog

27

Arte & cultura

te. Allora ho pensato a come avrei po-

tuto ricominciare da qui, da quel rosso

della veste che si spande nello spazio

reso spirito. Da quell’immagine di

donna all’aprirsi del Cinquecento. Ci

ho pensato per un po’ e alla fine ho de-

ciso”.

Come un regalo di compleanno, Gol-

din ha chiesto a uno dei musei che rac-

chiude una straordinaria collezione,

una delle maggiori in Europa, di pre-

stare i tre straordinari capolavori.

Il dipinto di Tiziano che, se andate a

Edimburgo, campeggia sulla copertina

del libro con i capolavori del museo, è

la

Venere che sorge dal mare

, da lui

realizzata, guarda caso, negli stessi

momenti in cui il canonico Broccardo

Malchiostro gli commissionava l’

An-

nunciazione

del Duomo di Treviso.

Quale migliore occasione, quindi, di

legare un Tiziano, che da secoli sta in

città, a una celeberrima tela, che sol-

tanto nel 2003 il museo di Edimburgo

ha acquistato dalle favolose collezioni

del Duca di Sutherland?

Legare, nella visione tizianesca del

mondo femminile, l’immagine sacra e

spirituale di Maria con l’altra immagi-

ne, quella di

Venere che sorge dall’ac-

qua

entro i confini di una bellezza di-

versa.

Ma poi la storia prosegue con il

Ban-

chetto di Erode

(1635/1638) di Rubens

e

Una donna nel letto

(1647) di Rem-

brandt.

“Il mio desiderio non era, quindi, solo

quello di poter esporre, come ‘capola-

vori ospiti’, tre dipinti celeberrimi

nell’intera storia dell’arte – continua

Marco Goldin – ma anche, e soprat-

tutto, comprendere i moti di anticipa-

zione del ritratto femminile degli im-

pressionisti, da Manet a Renoir a Fan-

tin-Latour”.

A cominciare, infatti, da Tiziano − e

il quadro con la

Venere che sorge dal

mare

lo esprime con tutta la chia-

rezza possibile − grande fu l’influen-

za di questi artisti sui pittori francesi

del XIX secolo, nel momento in cui

si trovarono a dipingere ritratti e fi-

gure.

n

TREVISO

MUSEO DI SANTA CATERINA

TIZIANO

RUBENS

REMBRANDT

Aperta sino al 17.4.2017

Mostra ideata e curata da

Marco Goldin

“IL MIO DESIDERIO NON ERA SOLO QUELLO

DI POTER ESPORRE, COME ‘CAPOLAVORI OSPITI’,

TRE DIPINTI CELEBERRIMI NELL’INTERA STORIA

DELL’ARTE MA ANCHE, E SOPRATTUTTO,

COMPRENDERE I MOTI DI ANTICIPAZIONE DEL

RITRATTO FEMMINILE DEGLI IMPRESSIONISTI,

DA MANET A RENOIR A FANTIN>LATOUR”

A

Pieter Paul Rubens,

Banchetto di Erode

,

1635-1638, circa olio su tela, cm 208 x 264.

Edinburgh, Scottish National Gallery.

B

Rembrandt van Rijn,

Una donna nel letto

,

164[7?], olio su tela, cm 81,1 x 67,8.

Edinburgh, Scottish National Gallery.

C

Tiziano Vecellio,

Venere che sorge dal

mare

, 1520 circa, olio su tela, cm 15,8 x 57,6.

Edinburgh, Scottish National Gallery.

B

C