My Generation N. 2 Anno 2017
Table of Contents Table of Contents
Previous Page  14 / 36 Next Page
Information
Show Menu
Previous Page 14 / 36 Next Page
Page Background

Marketing

14

arketing

M

P

rofessionisti di marketing e

comunicazione siete avvisa-

ti: ricordate le generazioni

dei Millennials? Quelle per cui

avete rivoluzionato il vostro modo

di lavorare per gestirne preferenze

e comportamenti? Potete anche

resettare tutto, o quasi, perché

quel target è in parte già superato.

“Bypassato” da una nuova genera-

zione di giovani consumatori che

sta formando la propria persona-

lità e identità sociale, e che presen-

ta caratteristiche ancora più mar-

cate dei suoi predecessori.

Sono i giovani digitali, l’audience

del futuro delle aziende, coloro che

non solo vivono con il loro smar-

tphone, ma che con esso si aspet-

tano di fare qualunque cosa. I

Cen-

tennials

, come vengono definiti, o

Generazione Z se volete, o ancora

iGeneration, visto che sono nati

con iPhone e iPad a portata di ma-

no. Il punto della questione, in

questo caso, non è il nome, ma co-

sa esprime oggi questa importante

fetta di popolazione. Sono, infatti,

coloro che richiedono sempre più

attenzione e un approccio specifi-

co per essere coinvolti e fidelizzati

dal brand.

Una parte fondamentale di questa

generazione è rappresentata dal

target che va dai 16 ai 19 anni, con-

siderato oggi importante per mol-

teplici categorie e aziende. Le evi-

denze emerse da una ricerca glo-

bale “AdReaction”, svolta da Kan-

tarMillwardBrown ci aiutano a ca-

pire meglio chi abbiamo di fronte.

AdReaction è un’analisi condotta

su scala mondiale, che mette a

fuoco i comportamenti, gli atteg-

giamenti e la risposta alla comu-

nicazione di tre generazioni a con-

fronto ed è il primo grande studio

di analisi delle risposte dei giova-

nissimi (Generazione Z) ai diversi

formati pubblicitari, svolto per

fornire alle aziende indicazioni su

come ingaggiare efficacemente

questo target. Ha ascoltato quasi

24.000 consumatori in 39 paesi,

aiutando i marketer a capire come

attivarne l’engagement.

Lo studio testimonia di un target

attento osservatore della realtà

circostante, che si annoia con

grande facilità, sempre in cerca di

INGAGGIARE I

CENTENNIALS

Parte la nuova sfida

dei marketer