My Generation N. 3 Anno 2017
Table of Contents Table of Contents
Previous Page  15 / 40 Next Page
Information
Show Menu
Previous Page 15 / 40 Next Page
Page Background

z

costituzione del rapporto di la-

voro;

z

trasferimento o cambiamento

delle mansioni;

z

introduzione di nuove attrezza-

ture di lavoro o di nuove tecno-

logie.

L’addestramento viene effettuato

da addetti esperti e sul luogo di la-

voro.

La formazione dei lavoratori e dei

loro rappresentanti deve essere pe-

riodicamente ripetuta in relazione

all’evoluzione dei rischi o all’insor-

genza di nuovi rischi.

Anche i dirigenti e i preposti ricevo-

no, sempre a cura del datore di la-

voro, un’adeguata e specifica forma-

zione e un aggiornamento periodico

in relazione ai propri compiti inma-

teria di salute e sicurezza del lavoro.

In ultimo, i lavoratori incaricati

dell’attività di prevenzione in-

cendi e lotta antincendio, eva-

cuazione dei luoghi di lavoro in

caso di pericolo grave ed imme-

diato, di salvataggio, di primo

soccorso e, comunque, di gestio-

ne dell’emergenza devono riceve-

re un’adeguata e specifica forma-

zione e un aggiornamento perio-

dico.

La FAbI è da sempre promotrice di

formazione anche in materia di si-

curezza.

Vi invitiamo a segnalare al vostro

rappresentate FAbI eventuali ca-

renze della vostra azienda in meri-

to. Inoltre, su questi temi, il Coor-

dinamento Giovani e il Diparti-

mento Salute e Sicurezza stanno

preparato alcuni momenti specifici

di formazione.

n

15

Sicurezza

Giugno

/

Luglio 2017

2017

di

Caterina Stramenga

Esecutivo Nazionale FABI Giovani

LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI E DEI

LORO RAPPRESENTANTI DEVE ESSERE

PERIODICAMENTE RIPETUTA IN

RELAZIONE ALL’EVOLUZIONE DEI RISCHI

O ALL’INSORGENZA DI NUOVI RISCHI