My Generation N. 3 Anno 2017
Table of Contents Table of Contents
Previous Page  9 / 40 Next Page
Information
Show Menu
Previous Page 9 / 40 Next Page
Page Background

Per ogni macro area il report di

analisi del questionario fornisce un

obbiettivo, tradotto in termini nu-

merici, a lungo termine consigliato

ed evidenzia i gap con i risultati

raggiunti per ogni area, stigmatiz-

zando la necessità di immediati in-

terventi correttivi con il colore

ROSSO

e l’evidente necessità di

interventi correttivi con il colore

GIALLO

.

In nessuna delle aree analizzate è

stato evidenziato un buon livello di

prestazione aziendale, come si

evince dal report INAIL.

In relazione ai nostri 6 items speci-

fici del settore bancario, purtroppo,

la situazione non migliora, il 63,1%

degli intervistati ci ha dichiarato

che sta vivendo un momento di di-

sagio nell’ambiente di lavoro; disa-

gio che ha conseguenze sulla salute

delle persone. Osserviamo che lo

stato di malessere, quando non di

conclamata malattia, comporta

l’aumento di utilizzo di farmaci o al-

meno di interventi terapeutici non

farmacologici nel 40,7% dei casi.

Dall’analisi dei dati possiamo af-

fermare che le ipotesi formulate

nel progetto di ricerca sono state

ampiamente confermate, con dei

risultati ancora più allarmanti di

quello che ci si aspettava.

E i giovani? Il futuro delle no-

stre aziende?

Nello specifico, i giovani sino a 40

anni rappresentano il 31% degli in-

tervistati, anche di questo segmen-

to il 54% dichiara di vivere un mo-

mento di disagio sul luogo di lavo-

ro, ed il 31% fa uso di farmaci legati

a patologie da stress.

Dopo le numerose richieste rivolte

alla totalità di aziende bancarie, le

organizzazioni sindacali nazionali

sono riuscite lo scorso febbraio a

sottoscrivere un accordo su politi-

che commerciali e organizzazione

del lavoro, che rappresenta un pri-

mo seppur importante passo verso

un nuovo modello organizzativo.

Al di là delle soluzioni prospettate

e realizzate in alcune aziende ban-

carie dalle commissioni paritetiche

e dai centri di ascolto riservati in

forma anonima ai colleghi, ci tro-

veremo di fronte all’improrogabile

impegno di presidiare corretta-

mente l’accordo raggiunto.

n

9

Attualità

Giugno

/

Luglio 2017

I risultati sono raggruppati per dimensione organizzativa

ed è riportato il punteggio medio per ciascuna di esse

Dimensione organizzativa

I tuoi risultati

Obbiettivo a lungo termine consigliato

Domanda

2,82

3,95

Controllo

3,01

4,16

Supporto del Management

3,33

4,28

Supporto tra colleghi

3,74

4,33

Relazioni

3,96

4,46

Ruolo

4,03

4,80

Cambiamento

2,59

4,00

Tabelle di lettura

n

Ottimo livello di prestazione ed è necessario mantenerlo

Rappresenta chi si colloca ad un livello pari o superiore all’80° percentile

n

buon livello di prestazione

Rappresenta chi si colloca ad un livello pari o superiore al 50° percentile

ma inferiore all’80° percentile

n

Evidente necessità di interventi correttivi

Rappresenta chi è al di sotto del 50° percentile ma non inferiore al 20° percentile

n

Necessità di immediati interventi correttivi

Rappresenta chi è al di sotto del 20° percentile