Firmati gli accordi sul premio aziendale 2011 anche nelle altre aziende del Gruppo Ubi: Banco di Brescia, Carime, Banca commercio e industria, Ubi banca. Incremento del 10% e possibilità di usufruire del pacchetto welfare. Risolto il rebus degli inquadramenti
">

PREMIO AZIENDALE 2011, GRUPPO UBI: AVANTI TUTTA

Firmati gli accordi sul premio aziendale 2011 anche nelle altre aziende del Gruppo Ubi: Banco di Brescia, Carime, Banca commercio e industria, Ubi banca. Incremento del 10% e possibilità di usufruire del pacchetto welfare. Risolto il rebus degli inquadramenti
PREMIO AZIENDALE 2011, GRUPPO UBI: AVANTI TUTTA
Dopo la Banca Popolare di Bergamo, firmano l'accordo sul premio aziendale 2011 e sugli inquadramenti anche le altre aziende del Gruppo Ubi: il Banco di Brescia, Banca Commercio e industria, Ubi Banca e Banca Carime, Banca San Giorgio, Banca Valle Camonica, Ubi sistemi e servizi.

Entro la prossima settimana la tronata della trattativa sui premi sarà definitivamente conclusa in tutte le aziende del Gruppo, comprese le società prodotto.

Le intese sono state raggiunte tra banche e sindacati, FABI in testa, tra il 28 giugno e il 2 luglio e ricalcano l’accordo già sottoscritto in Popolare di Bergamo, che vede tra i propri punti qualificanti l’introduzione del così detto pacchetto welfare, ossia appositi contributi destinati al rimborso delle spese previdenziali, sanitarie e d’istruzione dei lavoratori.

Nella busta paga di luglio i dipendenti riceveranno un riconoscimento economico medio superiore del 10% rispetto a quello ricevuto nel 2011.

In alternativa all’erogazione in forma cash, è stata inoltre prevista la possibilità per il lavoratore di destinare la quota del premio al rimborso delle spese mediche, previdenziali o d’istruzione sostenute nel 2012 (da gennaio fino al 10 dicembre) per sé, per il proprio coniuge e per i propri figli anche non fiscalmente a carico, con un incremento rispetto al 2011 del 15%.

Tra queste spese rientrano: le rette degli asili nido, della scuola materna, di scuole di ogni ordine e grado, campus estivi, mense scolastiche, master, università e scuole di specializzazione, corsi linguistici, rimborso acquisto di libri scolastici, mensa scolastica, contributo al fondo di previdenza complementare, piani di assistenza sanitaria/assicurativa, check up medico.

Nel caso il lavoratore opti per questa soluzione l’importo del suo premio aumenterà mediamente di circa 100 euro e non sarà soggetto a tassazione.

Sciolto il nodo inquadramenti. Ma a margine degli accordi sul VAP 2011, ne è stato sottoscritto anche un altro sugli inquadramenti, che disciplina i percorsi di carriera delle nuove figure professionali introdotte dall’ultimo piano industriale: gli addetti alla Mass Market team e gli sviluppatori.

Per i referenti alla clientela è prevista la previgente disciplina terza area quarto livello, per gli addetti alla clientela lo stesso avanzamento garantito all’area operativa (3/2 dopo 5 anni).
Gli sviluppatori, invece, seguiranno lo stesso percorso dei lavoratori con qualifica di addetti alla Small Business e Affluent (percorso professionale fino a QD1).
“Siamo estremamente soddisfatti degli accordi raggiunti”, commenta Paolo Citterio, coordinatore FABI nel Gruppo Ubi, “con l’intesa degli inquadramenti siamo finalmente riusciti a delineare percorsi di carriera certi per i lavoratori, assicurando quindi loro una stabilità e degli incrementi economici futuri. Abbiamo, infine, sottoscritto degli accordi sul VAP innovativi, che consentono di dare un contributo concreto ai bilanci famigliari dei lavoratori, soprattutto in questo periodo di tagli al welfare e alla spesa sociale “.
Bergamo 02/07/2012
Per saperne di più clicca su www.fabigruppoubi.it
EDUCAZIONE FINANZIARIA, QUINTA CAMPAGNA FABI PER 2,5 MILIONI STUDENTI

30/09/2022 |

EDUCAZIONE FINANZIARIA, QUINTA CAMPAGNA FABI PER 2,5 MILIONI STUDENTI

Con “Diamo credito al futuro - strumenti di educazione finanziaria per imparare a gestire i …

IL SEGRETARIO GENERALE E LA SEGRETERIA NAZIONALE INCONTRANO I SAB E I COORDINAMENTI

29/09/2022 |

IL SEGRETARIO GENERALE E LA SEGRETERIA NAZIONALE INCONTRANO I SAB E I COORDINAMENTI

Si parte da Milano il 5 ottobre per proseguire a Vicenza, Bologna, Roma, Napoli, Palermo …

“SUL SUPERBONUS EVITARE LO SCARICABARILE SUI LAVORATORI”

29/09/2022 |

“SUL SUPERBONUS EVITARE LO SCARICABARILE SUI LAVORATORI”

Intervista al segretario nazionale Fabi, Mattia Pari, sul Corriere di Romagna. Il ruolo delle banche …