«L’ANALISI DELL’ABI DIMOSTRA CHE LA NOSTRA RICHIESTA DI AUMENTO DEI SALARI E’ INSUFFICIENTE»

La dichiarazione del segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni, dopo l’incontro a Palazzo Altieri per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro. Prossimi appuntamenti il 18 e il 30 luglio. Leggi il comunicato stampa.

«L'ANALISI DELL'ABI DIMOSTRA CHE LA NOSTRA RICHIESTA DI AUMENTO DEI SALARI E' INSUFFICIENTE»

La dichiarazione del segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni, dopo l'incontro a Palazzo Altieri per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro. Prossimi appuntamenti il 18 e il 30 luglio. Leggi il comunicato stampa.

 

 

FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI

COMUNICATO STAMPA

BANCHE: SILEONI (FABI), ANALISI ABI DIMOSTRA CHE RICHIESTA AUMENTO SALARI È INSUFFICIENTE

Roma, 3 luglio 2019. «L’analisi di scenario presentata dall’Abi questa mattina ci ha convinto che le richieste economiche da noi avanzate, pari a 200 euro medi, sono insufficienti. In una situazione come quella rappresentata, l’unica risposta sensata è l’investimento sul lavoro e quindi un aumento significativo delle retribuzioni. Inseguire rendimenti importanti per gli azionisti, nello scenario descritto dall’Associazione bancaria italiana, è un’operazione suicida per il settore e per il Paese. Non si può pensare che in una fase recessiva si possano mantenere livelli di return on equity (roe) elevati puntando solo sulle riduzioni dei costi». È quanto dichiara il segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni, dopo l’incontro in Abi per il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro che riguarda 300.000 dipendenti delle banche italiane. Il negoziato tra la Fabi e gli altri sindacati con l’Abi proseguirà il 18 e il 30 luglio.