VOLKSBANK, STIPENDI PIÙ ALTI PER I 1.200 DIPENDENTI

Firmato l’accordo per il contratto integrativo. Tra i punti fondamentali dell’intesa, l’aumento dei salari. Xausa (Fabi): “ È stato un percorso lungo e articolato, ma il cui risultato dimostra soprattutto la forza della nostra organizzazione”

VOLKSBANK, STIPENDI PIÙ ALTI PER I 1.200 DIPENDENTI

“Proprio in questi giorni dove circolano notizie allarmanti su alcune banche sottoscrivere un contratto integrativo di questa portata è motivo di grande soddisfazione. È stato un percorso lungo e articolato, ma il cui risultato dimostra soprattutto la forza della nostra organizzazione”. È il commento del segretario nazionale Fabi, Giuliano Xausa, dopo la firma del nuovo contratto integrativo aziendale siglato ieri tra la Fabi, la Fisac Cgil e i vertici del gruppo Volksbank.
Il nuovo integrativo garantisce per gli oltre 1.200 dipendenti della banca aumenti di retribuzione fissa, miglioramenti di assistenza sanitaria, di formazione e di gestione dei permessi annuali.

Dopo mesi di difficile trattativa portata avanti dalla Fabi e dai rappresentati Fisac anche le altre sigle hanno deciso di firmare il nuovo contratto integrativo a dimostrazione dei forti contenuti dell’accordo.

“Un grazie di cuore a tutta la squadra FABi della Volksbank ed in particolare a Salvatore Lauria e Giampiero Pagliotta del sab di Bolzano che hanno seguito con costanza e professionalità i lavori” ha dichiarato con soddisfazione il segretario nazionale Fabi, Xausa.

Ora la parola passa ai lavoratori che saranno impegnati, nei prossimi mesi, nelle assemblee per l’approvazione del testo dell’accordo.