«POSTE APPLICHI CONTRATTO BANCARI A DIPENDENTI BANCOPOSTA»

Il segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni, si rivolge all’amministratore delegato di Poste Italiane, Matteo Del Fante: «Serve un piano di gioco livellato rispetto alle banche tradizionali»

«POSTE APPLICHI CONTRATTO BANCARI A DIPENDENTI BANCOPOSTA»

Il segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni, si rivolge all’amministratore delegato di Poste Italiane, Matteo Del Fante: «Serve un piano di gioco livellato rispetto alle banche tradizionali»

 

FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI

COMUNICATO STAMPA

POSTE: SILEONI, APPLICHI CONTRATTO BANCARI A DIPENDENTI BANCOPOSTA

Roma, 9 dicembre 2019. «Chiediamo all’amministratore delegato di Poste Italiane, Matteo Del Fante, di essere coerente: se BancoPosta è davvero una banca, allora applichi il contratto collettivo nazionale di lavoro dei bancari ai suoi dipendenti e si ponga, a tutti i livelli, su un piano di gioco livellato rispetto alle banche tradizionali. La mancata applicazione del contratto collettivo nazionale di lavoro dei bancari è solo una delle “agevolazioni” di cui, di fatto, gode il BancoPosta nell’esercizio della sua attività. Attività che viene svolta non solo generando confusione nella clientela attraverso il suo nome, ma soprattutto senza rispettare tutte le regole, italiane ed europee, a cui invece sono sottoposti i soggetti che hanno la piena licenza bancaria». È quanto dichiara il segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni.

 

 

Poste: SILEONI, applichi contratto bancari a Bancoposta (ANSA) – ROMA, 9 DIC – “Chiediamo all’amministratore delegato di Poste Italiane, Matteo Del Fante, di essere coerente: se BancoPosta e’ davvero una banca, allora applichi il contratto collettivo nazionale di lavoro ai suoi dipendenti e si ponga, a tutti i livelli, su un piano di gioco livellato rispetto alle banche tradizionali. La mancata applicazione del contratto collettivo nazionale di lavoro dei bancari e’ solo una delle ‘agevolazioni’ di cui, di fatto, gode il BancoPosta nell’esercizio della sua attivita’”. E’ quanto dichiara il segretario generale della Fabi, Lando Maria SILEONI.  “Attivita’ – prosegue SILEONI – che viene svolta non solo generando confusione nella clientela attraverso il suo nome, ma soprattutto senza rispettare tutte le regole, italiane ed europee, a cui invece sono sottoposti i soggetti che hanno la piena licenza bancaria”.(ANSA).

 

Poste: Fabi, applichi contratto bancari a dipendenti BancoPosta (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) – Roma, 09 dic – “Chiediamo   all’amministratore delegato di Poste Italiane, Matteo Del    Fante, di essere coerente: se BancoPosta e’ davvero una   banca, allora applichi il contratto collettivo    nazionale di lavoro ai suoi dipendenti e si ponga, a tutti i   livelli, su un piano di gioco livellato rispetto alle banche   tradizionali. La mancata applicazione del contratto   collettivo nazionale di lavoro dei bancari e’ solo una delle   ‘agevolazioni’ di cui, di fatto, gode il BancoPosta   nell’esercizio della sua attivita’. Attivita’ che viene   svolta non solo generando confusione nella clientela   attraverso il suo  nome, ma soprattutto senza rispettare   tutte le regole, italiane ed europee, a cui invece sono   sottoposti i soggetti che hanno la piena licenza bancaria”.   Lo dichiara il segretario generale della Fabi, Lando Maria   SILEONI, in una nota.

(RADIOCOR) 09-12-19 17:08:36 (0448) 5 NNNN

 

Poste, Fabi: applichi contratto bancari a dipendenti Bancoposta SILEONI: si ponga su piano di gioco livellato rispetto alle banche Milano, 9 dic. (askanews) – “Chiediamo all’amministratore delegato di Poste Italiane, Matteo Del Fante, di essere coerente:se Banco posta è davvero una banca, allora applichi il contratto collettivo nazionale di lavoro ai suoi dipendenti e si ponga, a tutti i livelli, su un piano di gioco livellato rispetto alle banche tradizionali”. È quanto ha dichiarato il segretario generale della Fabi, Lando Maria SILEONI.” La mancata applicazione del contratto collettivo nazionale di lavoro dei bancari – ha spiegato SILEONI – è solo una delle agevolazioni di cui, di fatto, gode il Bancoposta nell’esercizio della sua attività. Attività che viene svolta non solo generando confusione nella clientela attraverso il suo nome, ma soprattutto senza rispettare tutte le regole, italiane ed europee, a cui invece sono sottoposti i soggetti che hanno la piena licenza bancaria”.

Red/Rar 20191209T171955Z

 

Poste: Fabi, applichi contratto bancari a dipendenti Bancoposta  =  Poste: Fabi, applichi contratto bancari a dipendenti Bancoposta  = (AGI) – Roma, 9 dic. – “Chiediamo all’amministratore delegato di Poste Italiane, Matteo Del Fante, di essere coerente: se BancoPosta e’ davvero una banca, allora applichi il contratto collettivo nazionale di lavoro ai suoi dipendenti e si ponga, a tutti i livelli, su un piano di gioco livellato rispetto alle banche tradizionali”. E’ quanto dichiara il segretario generale della Fabi, Lando Maria SILEONI. “La mancata applicazione del contratto collettivo nazionale di lavoro dei bancari – aggiunge – e’ solo una delle ‘agevolazioni’ di cui, di fatto, gode il BancoPosta nell’esercizio della sua attivita’. Attivita’ che viene svolta non solo generando confusione nella clientela attraverso il suo nome, ma soprattutto senza rispettare tutte le regole, italiane ed europee, a cui invece sono sottoposti i soggetti che hanno la piena licenza bancaria”. (AGI)Com 091642 DIC 19

 

POSTE: SILEONI, ‘SE BANCOPOSTA E’ BANCA, ALLORA SI APPLICHI CONTRATTO BANCARI’ =  Roma, 9 dic. (Adnkronos) – “Chiediamo all’amministratore delegato di  Poste Italiane, Matteo Del Fante, di essere coerente: se BancoPosta è  davvero una banca, allora applichi il contratto collettivo nazionale  di lavoro ai suoi dipendenti e si ponga, a tutti i livelli, su un  piano di gioco livellato rispetto alle banche tradizionali”. Lo dice  Lando Maria SILEONI, segretario generale della Fabi.  “La mancata applicazione del contratto collettivo nazionale di lavoro  dei bancari è solo una delle ‘agevolazioni’ di cui, di fatto, gode il  BancoPosta nell’esercizio della sua attività. Attività – dice ancora  il segretario del sindacato – che viene svolta non solo generando  confusione nella clientela attraverso il suo nome, ma soprattutto  senza rispettare tutte le regole, italiane ed europee, a cui invece  sono sottoposti i soggetti che hanno la piena licenza bancaria”,  conclude SILEONI.

 

Poste, Sileoni (Fabi): Applichi contratto bancari a Bancoposte  Poste, SILEONI (Fabi): Applichi contratto bancari a Bancoposte Milano, 9 dic. (LaPresse) – “Chiediamo all’amministratore delegato di Poste Italiane, Matteo Del Fante, di essere coerente: se BancoPosta è davvero una banca, allora applichi il contratto collettivo nazionale di lavoro ai suoi dipendenti e si ponga, a tutti i livelli, su un piano di gioco livellato rispetto alle banche tradizionali”. È quanto dichiara il segretario generale della Fabi, Lando Maria SILEONI.”La mancata applicazione del contratto collettivo nazionale di lavoro dei bancari è solo una delle ‘agevolazioni’ di cui, di fatto, gode il BancoPosta nell’esercizio della sua attività. Attività che viene svolta non solo generando confusione nella clientela attraverso il suo nome, ma soprattutto senza rispettare tutte le regole, italiane ed europee, a cui invece sono sottoposti i soggetti che hanno la piena licenza bancaria”, conclude SILEONI. ECO NG01 taw 091718 DIC 19