«CONTRATTO NAZIONALE APPROVATO DEFINITIVAMENTE»

Lettera all’Abi dei segretari generali di Fabi, First Cisl, Fisac Cgil, Uilca e Unisin: sciolta in anticipo la riserva sull’ipotesi di rinnovo del Ccnl. Stop alle assemblee dei
lavoratori per il Coronavirus, quelle già svolte avevano approvato l’accordo del 19 dicembre a larghissima maggioranza. Chiesta l’immediata applicazione del nuovo
contratto, compreso il pagamento degli aumenti di stipendio e dei relativi

«CONTRATTO NAZIONALE APPROVATO DEFINITIVAMENTE»

Lettera all’Abi dei segretari generali di Fabi, First Cisl, Fisac Cgil, Uilca e Unisin: sciolta in anticipo la riserva sull’ipotesi di rinnovo del Ccnl. Stop alle assemblee dei lavoratori per il Coronavirus, quelle già svolte avevano approvato l’accordo del 19 dicembre a larghissima maggioranza. Chiesta l’immediata applicazione del nuovo contratto, compreso il pagamento degli aumenti di stipendio e dei relativi

 

 

 

Banche: sindacati ad Abi, si’ anticipato a rinnovo contratto Coronavirus ferma assemblee lavoratori per approvazione accordo (ANSA) – ROMA, 4 MAR – Le organizzazioni sindacali del settore bancario Fabi, First Cisl, Fisac Cgil, Uilca e Unisin hanno comunicato oggi all’Abi – con una lettera di tutti i segretari generali, Lando Maria Sileoni, Riccardo Colombani, Giuliano Calcagni, Massimo Masi, Emilio Contrasto – di aver sciolto la riserva sull’ipotesi di rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro sottoscritta lo scorso 19 dicembre. E’ quanto si legge in un comunicato unitario. “La decisione – si legge – trae fondamento dal provvedimento del governo per l’emergenza Coronavirus che ha vietato assembramenti e quindi “stoppa” anche le assemblee dei lavoratori (in programma fino al 13 marzo) chiamati a esprimersi sull’accordo per il nuovo Ccnl. L’ipotesi di rinnovo, comunque, e’ stata approvata a larghissima maggioranza dalle assemblee dei lavoratori fin qui svolte e le consultazioni illustrative proseguiranno appena possibile. Fabi, First Cisl, Fisac Cgil, Uilca e Unisin hanno quindi chiesto all’Abi l’immediata applicazione del nuovo contratto nazionale, compresa la parte economica e i relativi arretrati”. DOA 05-MAR-20 13:29

 

Banche: sindacati, contratto nazionale approvato definitivamente = (AGI) – Roma, 5 mar. – Le organizzazioni sindacali del settore bancario Fabi, First Cisl, Fisac Cgil, Uilca e Unisin hanno comunicato oggi all’Abi – con una lettera di tutti i segretari generali, Lando Maria Sileoni, Riccardo Colombani, Giuliano Calcagni, Massimo Masi, Emilio Contrasto – di aver sciolto la riserva sull’ipotesi di rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro sottoscritta lo scorso 19 dicembre. La decisione, si legge in una nota congiunta, trae fondamento dal provvedimento del governo per l’emergenza Coronavirus che ha vietato assembramenti e quindi “stoppa” anche le assemblee dei lavoratori (in programma fino al 13 marzo) chiamati a esprimersi sull’accordo per il nuovo Ccnl. L’ipotesi di rinnovo, comunque, e’ stata approvata a larghissima maggioranza dalle assemblee dei lavoratori fin qui svolte e le consultazioni illustrative proseguiranno appena possibile. Fabi, First Cisl, Fisac Cgil, Uilca e Unisin hanno quindi chiesto all’Abi l’immediata applicazione del nuovo contratto nazionale, compresa la parte economica e i relativi arretrati. (AGI)Ila 051318 MAR 20

 

BANCHE: SINDACATI, CONTRATTO NAZIONALE APPROVATO DEFINITIVAMENTE = Roma, 5 mar. (Adnkronos) – Le organizzazioni sindacali del settore bancario Fabi, First Cisl, Fisac Cgil, Uilca e Unisin hanno comunicato oggi all’Abi – con una lettera di tutti i segretari generali, Lando Maria Sileoni, Riccardo Colombani, Giuliano Calcagni, Massimo Masi, Emilio Contrasto – di aver sciolto la riserva sull’ipotesi di rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro sottoscritta lo scorso 19 dicembre. La decisione trae fondamento dal provvedimento del governo per l’emergenza Coronavirus che ha vietato assembramenti e quindi ”stoppa” anche le assemblee dei lavoratori (in programma fino al 13 marzo) chiamati a esprimersi sull’accordo per il nuovo Ccnl. L’ipotesi di rinnovo, comunque, è stata approvata a larghissima maggioranza dalle assemblee dei lavoratori fin qui svolte e le consultazioni illustrative proseguiranno appena possibile. Fabi, First Cisl, Fisac Cgil, Uilca e Unisin hanno quindi chiesto all’Abi l’immediata applicazione del nuovo contratto nazionale, compresa la parte economica e i relativi arretrati. (Rem/AdnKronos) ISSN 2465 – 1222 05-MAR-20 13:42 NNNN

 

Banche, sindacati: Approvato definitivamente contratto nazionale Milano, 5 mar. (LaPresse) – Le organizzazioni sindacali del settore bancario Fabi, First Cisl, Fisac Cgil, Uilca e Unisin hanno comunicato oggi all’Abi, con una lettera di tutti i segretari generali, Lando Maria Sileoni, Riccardo Colombani, Giuliano Calcagni, Massimo Masi, Emilio Contrasto, di aver sciolto la riserva sull’ipotesi di rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro sottoscritta lo scorso 19 dicembre. La decisione, si legge in una nota, trae fondamento dal provvedimento del governo per l’emergenza Coronavirus che ha vietato assembramenti e quindi ‘stoppa’ anche le assemblee dei lavoratori (in programma fino al 13 marzo) chiamati a esprimersi sull’accordo per il nuovo Ccnl. L’ipotesi di rinnovo, comunque, è stata approvata a larghissima maggioranza dalle assemblee dei lavoratori fin qui svolte e le consultazioni illustrative proseguiranno appena possibile. Fabi, First Cisl, Fisac Cgil, Uilca e Unisin hanno quindi chiesto all’Abi l’immediata applicazione del nuovo contratto nazionale, compresa la parte economica e i relativi arretrati. ECO NG01 taw 051321 MAR 20

 

Banche: sindacati sciolgono riserva, approvato il contratto nazionale Dopo provvedimento Coronavirus che ha vietato le assemblee (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) – Roma, 05 mar – Le organizzazioni sindacali del settore bancario Fabi, First Cisl, Fisac Cgil, Uilca e Unisin hanno comunicato oggi all’Abi – con una lettera di tutti i segretari generali, Lando Maria Sileoni, Riccardo Colombani, Giuliano Calcagni, Massimo Masi, Emilio Contrasto – di aver sciolto la riserva sull’ipotesi di rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro sottoscritta lo scorso 19 dicembre. La decisione trae fondamento dal provvedimento del governo per l’emergenza Coronavirus che ha vietato assembramenti e quindi ‘stoppa’ anche le assemblee dei lavoratori (in programma fino al 13 marzo) chiamati a esprimersi sull’accordo per il nuovo Ccnl. L’ipotesi di rinnovo, comunque, e’ stata approvata a larghissima maggioranza dalle assemblee dei lavoratori fin qui svolte e le consultazioni illustrative proseguiranno appena possibile. Fabi, First Cisl, Fisac Cgil, Uilca e Unisin hanno quindi chiesto all’Abi l’immediata applicazione del nuovo contratto nazionale, compresa la parte economica e i relativi arretrati. com-amm (RADIOCOR) 05-03-20 14:43:49 (0312)NEWS 3 NNNN

 

BANCHE: DAI SINDACATI VIA LIBERA DEFINITIVO AL RINNOVO DEL CONTRATTO ROMA (ITALPRESS) – I sindacati Fabi, First Cisl, Fisac Cgil, Uilca e Unisin hanno comunicato oggi all’Abi – con una lettera di tutti i segretari generali, Lando Maria Sileoni, Riccardo Colombani, Giuliano Calcagni, Massimo Masi, Emilio Contrasto – di aver sciolto la riserva sull’ipotesi di rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro sottoscritta lo scorso 19 dicembre. La decisione trae fondamento dal provvedimento del governo per l’emergenza Coronavirus che ha vietato assembramenti e quindi “stoppa” anche le assemblee dei lavoratori (in programma fino al 13 marzo) chiamati a esprimersi sull’accordo per il nuovo Ccnl. L’ipotesi di rinnovo, comunque, e’ stata approvata a larghissima maggioranza dalle assemblee dei lavoratori fin qui svolte e le consultazioni illustrative proseguiranno appena possibile. Fabi, First Cisl, Fisac Cgil, Uilca e Unisin hanno quindi chiesto all’Abi l’immediata applicazione del nuovo contratto nazionale, compresa la parte economica e i relativi arretrati. (ITALPRESS). sat/com 05-Mar-20 14:13 NNNN

 

BANCHE, sindacati: rinnovo contratto approvato definitivamente Per coronavirus stop alle assemblee, finora ampio sì all’accordo Roma, 5 mar. (askanews) – Approvato definitivamente il rinnovo contrattuale dei bancari, con un’accelerazione legata all’emergenza coronavirus. I sindacati del credito Fabi, First Cisl, Fisac Cgil, Uilca e Unisin hanno comunicato all’Abi con una lettera dei segretari generali di aver sciolto la riserva sull’ipotesi di rinnovo del contratto nazionale di lavoro firmata il 19 dicembre. La decisione “trae fondamento dal provvedimento del governo per l’emergenza coronavirus che ha vietato assembramenti e quindi ‘stoppa’ anche le assemblee dei lavoratori (in programma fino al 13 marzo) chiamati a esprimersi sull’accordo per il nuovo contratto. L’ipotesi di rinnovo è stata approvata a larghissima maggioranza dalle assemblee dei lavoratori fin qui svolte e le consultazioni illustrative proseguiranno appena possibile”. Fabi, First, Fisac, Uilca e Unisin “hanno quindi chiesto all’Abi l’immediata applicazione del nuovo contratto, compresa la parte economica e i relativi arretrati”. Glv 20200305T160930

 

BANCHE: SINDACATI, CONTRATTO NAZIONALE APPROVATO DEFINITIVAMENTE (9Colonne) Roma, 5 mar – Le organizzazioni sindacali del settore BANCArio Fabi, First Cisl, Fisac Cgil, Uilca e Unisin hanno comunicato oggi all’Abi – con una lettera di tutti i segretari generali, Lando Maria Sileoni, Riccardo Colombani, Giuliano Calcagni, Massimo Masi, Emilio Contrasto – di aver sciolto la riserva sull’ipotesi di rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro sottoscritta lo scorso 19 dicembre. La decisione trae fondamento dal provvedimento del governo per l’emergenza Coronavirus che ha vietato assembramenti e quindi “stoppa” anche le assemblee dei lavor#8203;atori (in programma fino al 13 marzo) chiamati a esprimersi sull’accordo per il nuovo Ccnl. L’ipotesi di rinnovo, comunque, è stata approvata a larghissima maggioranza dalle assemblee dei lavoratori fin qui svolte e le consultazioni illustrative proseguiranno appena possibile. Fabi, First Cisl, Fisac Cgil, Uilca e Unisin hanno quindi chiesto all’Abi l’immediata applicazione del nuovo contratto nazionale, compresa la parte economica e i relativi arretrati. (red) 051520 MAR 20