RISCOSSIONE, PROSEGUE LA TRATTATIVA SUL CONTRATTO NAZIONALE

Va avanti il tavolo per il rinnovo del Ccnl dei dipendenti di AdeR. Landoni: “Periodo storico particolare, ma è nostra intenzione perseguire la ricerca della miglior soluzione nell’interesse dei lavoratori»

RISCOSSIONE, PROSEGUE LA TRATTATIVA SUL CONTRATTO NAZIONALE

Sono ripartite nella giornata odierna le trattative tra la Fabi, le altre organizzazioni sindacali e i vertici aziendali di Agenzia delle Entrate – Riscossione.

Obiettivo dell’incontro, il rinnovo del contratto nazionale di settore.

«Questa trattativa di rinnovo si colloca in un periodo storico particolare. Infatti, non solo il nuovo sistema di remunerazione dell’Ente, ma anche il bilancio pubblico fortemente condizionato dagli scenari di guerra, condizionano il confronto», dichiara la responsabile del Coordinamento nazionale Riscossione-Agenzia delle Entrate in Fabi, Anna Maria Landoni.
La volontà unanime è quella di proseguire il confronto, ma c’è da tenere presente l’obiettiva complessità del contesto: il nuovo sistema di remunerazione e le conseguenti ricadute sul bilancio dello Stato comportano vincoli economici estremamente rigidi.

«Nell’ottica di voler perseguire l’obiettivo di un rinnovo contrattuale, nella giornata odierna ci siamo resi disponibili a rivedere con reciprocità la posizione economica rivendicata in Piattaforma – prosegue Landoni –
Nell’attesa di recepire le valutazioni che saranno fatte dalla controparte nel merito della nostra proposta, i vincoli di stanziamento pubblico e le risorse non variabili a disposizione delle controparti, è nostra intenzione perseguire
la ricerca della miglior soluzione nell’interesse dei lavoratori».

A conclusione del confronto, le aziende si sono pertanto riservate di fare una valutazione in merito alla posizione sindacale ed hanno confermato di darne riscontro in occasione del prossimo incontro con i sindacati, programmato per il 16 giugno.

Roma, 24 maggio 2022