DALLA CASA ALL’AUTO, COME CAMBIANO LE RATE DI MUTUI E PRESTITI

Analisi Fabi in vista della riunione della Bce che alzerà ancora i tassi d’interesse portandoli al 3%: gli effetti sul credito alle famiglie. I lanci delle agenzie Ansa e Agi

DALLA CASA ALL’AUTO, COME CAMBIANO LE RATE DI MUTUI E PRESTITI

Analisi Fabi in vista della riunione della Bce che alzerà ancora i tassi d’interesse portandoli al 3%: gli effetti sul credito alle famiglie. I lanci delle agenzie Ansa e Agi

 

 

FABI, da casa all’auto, come cambiano le rate mutui e prestiti Analisi in vista della riunione della banca centrale europea (ANSA) – MILANO, 30 GEN – In vista della prossima riunione della Bce in programma il 2 febbraio, che decidere un nuovo aumento dei tassi d’interesse, la Federazione autonoma bancari italiani ha realizzato una analisi con dati e previsioni su come è cambiato il credito alle famiglie del nostro Paese. Le famiglie indebitate, in Italia, sono 6,8 milioni, pari a circa il 25% del totale: di queste, 3 milioni e mezzo hanno un mutuo per l’acquisto di una casa. Nel corso del 2022, secondo quanto emerge dall’analisi della FABI, i tassi di interesse sui prestiti sono notevolmente aumentati e nuovi incrementi sono inevitabili se, come previsto, il costo del denaro verrà ulteriormente aumentato. Per quanto riguarda i nuovi mutui, le rate di quelli a tasso fisso sono quasi raddoppiate, mentre per quelli a tasso variabile il rimborso mensile è salito del 24%. Le rate dei vecchi mutui a tasso fisso, cioè quelli erogati tra fine del 2021 e inizio 2022, non cambiano e resteranno intatte fino al termine del piano di rimborso. Le rate dei vecchi mutui a tasso variabile sono cresciute in media del 43%: vuol dire che chi pagava una rata di circa 500 euro al mese, oggi paga, al mese, 715 euro ovvero 215 euro in più. I nuovi mutui a tasso fisso sono passati da un interesse medio di circa 1,8% anche oltre il 4% con le rate mensili che, pertanto, possono risultare, sulla base delle offerte delle banche, anche raddoppiate. I nuovi mutui a tasso variabile sono arrivati al 2,8% dallo 0,6% di fine 2021: vuol dire che per un prestito da 150.000 euro della durata di 20 anni la rata mensile oggi è di 825 euro, ben 160 euro in più (+24%) rispetto a quella che si sarebbe ottenuta un anno fa ovvero 665 euro. (ANSA). LE 2023-01-30 12:32 S0A QBXB ECO

FABI, da casa all’auto, come cambiano le rate mutui e prestiti (2) (ANSA) – MILANO, 30 GEN – Secondo quanto emerge da una simulazione della Federazione autonoma bancari italiani (FABI), un mutuo per 200.000 euro, con tasso 3,9% – durata 25 anni – la rata mensile 1.056 euro. Un mutuo da 100.000 euro – tasso 3,7% – durata 25 anni – la rata mensile è 517 euro. In aumento anche le rate per i prestiti. Alla fine del 2021 il tasso d’interesse medio era dell’8,1%, oggi è del 10,9%: per acquistare un’automobile da 25.000 interamente a rate, con un finanziamento da 10 anni, il costo totale passa da 37.426 euro a 42.272 euro, con una differenza complessiva di 4.847 euro (+13%). Per acquistare una lavatrice da 750 euro interamente a rate, con un finanziamento da 5 anni, il costo totale passa da 942 euro a 1.012 euro, con una differenza complessiva di 70 euro (+7,5%). (ANSA). LE 2023-01-30 12:34 S0A QBXB ECO

Prestiti: analisi FABI, da casa a auto il costo schizza = (AGI) – Roma, 30 gen. – L’aumento del costo del denaro determinato dalla stretta monetaria avviata dalla Bce comincia ad avere un impatto importante sulle tasche degli italiani. A fare i conti e’ la FABI in vista del prossimo direttivo dell’Eurotower in agenda giovedi’ che, con ogni probabilita’. rialzera’ ancora i tassi d’interesse dello 0,50%, con effetti immediati sulle famiglie indebitate che, in Italia, sono 6,8 milioni, pari a circa il 25% del totale: di queste, 3 milioni e mezzo hanno un mutuo per l’acquisto di una casa. Per quanto riguarda i nuovi mutui, quelli a tasso fisso sono passati da un interesse medio di circa l’1,8% ad anche oltre il 4%, con le rate mensili che, pertanto, possono risultare, sulla base delle offerte delle banche, persino raddoppiate. I nuovi mutui a tasso variabile sono arrivati al 2,8% dallo 0,6% di fine 2021: vuol dire che per un prestito da 150.000 euro della durata di 20 anni la rata mensile oggi e’ di 825 euro, ben 160 euro in piu’ (+24%) rispetto a quella che si sarebbe ottenuta un anno fa ovvero 665 euro. (AGI)Mau (Segue) 301447 GEN 23

Prestiti: analisi FABI, da casa a auto il costo schizza (2)= (AGI) – Roma, 30 gen. – Quanto ai vecchi mutui, invece, nessuna differenza per quelli a tasso fisso, mentre le rate di quelli a tasso variabile hanno subito aumenti fino al 43%. In sintesi, chi pagava una rata di circa 500 euro al mese, oggi paga, al mese, 715 euro, ben 215 euro in piu’. Stessa sorte per i finanziamenti al consumo; A fine 2021 il tasso d’interesse medio era dell’8,1%, oggi e’ del 10,9%. Ad esempio, per acquistare un’automobile da 25.000 euro interamente a rate, con un finanziamento da 10 anni, il costo totale passa da 37.426 euro a 42.272 euro, con una differenza complessiva di 4.847 euro (+13%), mentre per comprare una lavatrice da 750 euro interamente a rate, con un finanziamento da 5 anni, il costo totale passa da 942 euro a 1.012 euro, con una differenza complessiva di 70 euro (+7,5%). (AGI)Mau 301447 GEN 23

LE DIFFERENZE TERRITORIALI DEI RENDIMENTI SUI CONTI CORRENTI

13/04/2024 |

LE DIFFERENZE TERRITORIALI DEI RENDIMENTI SUI CONTI CORRENTI

Analisi&Ricerche Fabi. Con 5.000 euro sul conto corrente in banca si guadagnano 18,2 euro l’anno …

DEUTSCHE BANK, OLTRE 1.600 EURO DI PREMIO AZIENDALE

11/04/2024 |

DEUTSCHE BANK, OLTRE 1.600 EURO DI PREMIO AZIENDALE

Sottoscritto ieri dalla Fabi e dalle altre organizzazioni sindacali l’accordo per l’erogazione del Vap (Valore …

09/01/2024 11:00 | Milano

Riunione Comitato Direttivo Centrale

09/01/2024 14:00 | Milano

128° Consiglio Nazionale

10/10/2023 14:30 | Videoconferenza

Riunione Coordinamento Nazionale Gruppo Bancario ICCREA

18/10/2023 14:30 | Riccione (RN)

6^ Conferenza Nazionale dei Servizi

12/06/2023 11:00 | Roma

Riunione Comitato Direttivo Centrale