LUCCA E MASSA CARRARA, PER OGNI TRAGUARDO RAGGIUNTO SI CONTINUI A SCRIVERE LA STORIA

Dal 1948 al fianco dei lavoratori bancari, il titolo del 17° congresso provinciale è un omaggio al 75° anno dalla costituzione della Fabi e alla costante presenza del primo sindacato della categoria. Padroni di casa, il segretario nazionale amministrativo Franco Casini e il coordinatore Luca Della Pina.

LUCCA E MASSA CARRARA, PER OGNI TRAGUARDO RAGGIUNTO SI CONTINUI A SCRIVERE LA STORIA

Dal 1948 al fianco dei lavoratori bancari. Quest’anno cade il 75° dalla costituzione di quello che, negli anni, è diventato il sindacato più rappresentativo del settore e, oggi, il congresso di Lucca e Massa Carrara ha voluto rendere omaggio ad una storia gloriosa, fatta di avvenimenti, di battaglie, di momenti difficili superati con grande orgoglio.

Grazie alla forza e al sostegno di tutti coloro che hanno saputo interpretare i cambiamenti del settore, della società civile, del mondo del lavoro, delle esigenze dei lavoratori, il sab di Lucca e Massa Carrara è stato ed è grande interprete del sentimento Fabi, come ricorda il coordinatore, Luca Della Pina, è infatti il sab di appartenenza del segretario nazionale amministrativo, Franco Casini, dirigente sindacale Fabi di primo piano da tanti anni.

A fare da sfondo ai lavori congressuali, il chiostro del Convento di Sant’Agostino a Pietrasanta, risalente al XVI secolo, e sede di importanti rassegne culturali. Ospiti in sala, invece, il sindaco di Pietrasanta Alberto Giovannetti, il Presidente e il direttore generale della banca Versilia Lunigiana Garfagnana, Enzo Stamati e Maurizio Adami.

Valore aggiunto al dibattito, Elisabetta Mercaldo, responsabile del dipartimento contrattualistica della Fabi. A lei il compito di illustrare lo stato dei lavori della trattativa sul rinnovo del contratto nazionale.

Tracciare un bilancio di questi ultimi cinque anni di attività sindacale sul territorio compete al coordinatore, che non dimentica di ringraziare la squadra di segreteria, il direttivo e tutte le rsa che in questi anni si sono adoperati con costante ed efficace lavoro e hanno saputo rafforzare la presenza della Fabi.

«Nonostante il calo del numero dei bancari in servizio sul nostro territorio del 21%, – ha sottolineato Della Pina – con una riduzione di circa 500 lavoratori, siamo riusciti ugualmente a mantenere costante il numero degli iscritti in servizio, e la nostra percentuale di rappresentatività è passata dal 36% al 45%, con punte che in alcune banche sfiorano o superano l’80%». Interessanti i dati portati all’evidenza dal coordinatore sulla desertificazione bancaria: in controtendenza rispetto al dato nazionale, la provincia di Lucca ha subito solo un lieve decremento, grazie anche alla presenza delle Bcc, in particolare della banca di credito cooperativo locale, che piuttosto che chiudere sportelli ha sfruttato gli spazi lasciati liberi dai grandi Gruppi.

E poi ci sono le battaglie sulle pressioni commerciali, il risparmio tradito, lo scandalo dei diamanti «al segretario generale, Lando Maria Sileoni, va il merito di aver sempre difeso la nostra categoria uscendo dai confini bancari. Nei momenti peggiori si è speso, mediaticamente e politicamente, per porre l’attenzione su problematiche che danneggiano non solo i lavoratori, ma anche la clientela» ha ricordato Della Pina. «Termino questa mia relazione a nome della segreteria uscente, esprimendo tutta la nostra gratitudine e la nostra riconoscenza a chi, negli ultimi decenni, ha portato il nostro sab da circa 300 iscritti agli oltre 1.100 attuali, dimostrando quindi passione, capacità professionali, umanità e spirito di sacrificio. Mi riferisco in particolare a Paolo Delia, a Silvana Orlandi e, ovviamente, a Franco Casini» – ha concluso il coordinatore.

E proprio a Casini, il compito di analizzare la situazione del settore e le possibili ricadute sui lavoratori bancari e sulla clientela. Le prese di posizione della Bce, le situazioni di alcuni gruppi bancari, Intesa Sanpaolo ed Mps su tutte, le possibili aggregazioni, ormai sempre più vicine. «Fare sindacato significa cercare di risolvere i problemi e far fronte alle aspettative delle persone che rappresentiamo. Questa è stata la nostra forza in tanti anni di attività ed è questo che ci ha permesso di diventare il sindacato più rappresentativo. Oggi più che mai dobbiamo continuare su questa strada perché sono costantemente in crescita i problemi dei lavoratori e dell’intero settore».

L’invito del segretario nazionale è a mantenere sempre una visione d’insieme, leggere gli eventi e la loro dinamicità con la lungimiranza politica che ha sempre caratterizzato questa organizzazione. «La Fabi, sono certo, saprà interpretare e governare al meglio il cambiamento nell’interesse di tutti i lavoratori – ha precisato Casini -. Oggi svolgiamo anche un ruolo sociale, ci occupiamo e preoccupiamo delle ricadute che le decisioni prese nel nostro settore possono avere sui cittadini, sulla clientela. Siamo un punto di riferimento, abbiamo una grande visibilità, ma anche una grande responsabilità. Oggi le banche non svolgono più quel ruolo sociale cui erano chiamate, il nostro segretario generale, Lando Sileoni, già da tempo denunciava i cambiamenti in atto e le possibili ripercussioni non solo sui lavoratori, ma anche su famiglie e imprese. Ormai, i consigli di amministrazione guardano ai profitti, gli amministratori delegati pensano ai dividendi e, di conseguenza, sono cambiate le relazioni industriali. E noi non possiamo farci trovare impreparati alle sfide che ci attendono – ha chiarito Casini-. La Fabi, da sempre, si pone degli obiettivi e con tenacia raggiunge il traguardo. Ma la storia non si può fermare e sta a noi continuare a scriverla». Poi i prossimi appuntamenti in calendario, il contratto nazionale e il rinnovo delle agibilità sindacali.

Pietrasanta, 18 marzo 2023

ELENCO ELETTI

DIRETTIVO PROVINCIALE

Biagi Alessandro
Bini Anita
Casali Stefano
Casini Franco
Delia Pietro Paolo
Della Pina Luca
Della Santina Giacomo
Genovese Angela Maria
Ghiselli Pierluigi
Merli Claudio
Montagnani Alessandro
Monti Daniele
Orlandi Silvana
Panfietti Luca
Pierotti Marzia
Salvadori Fausto
Vezzani Paola

SEGRETERIA PROVINCIALE

Casini Franco
Delia Pietro Paolo
Della Pina Luca – segretario coordinatore
Panfietti Luca – segretario amministrativo
Salvadori Fausto

Il servizio realizzato dalla FABI TV

 

SILEONI AL FINANCIAL TIMES: «I POLITICI NON DEVONO TRARRE VANTAGGI DALLA NOSTRA PROTESTA IN BORSA»

18/06/2024 |

SILEONI AL FINANCIAL TIMES: «I POLITICI NON DEVONO TRARRE VANTAGGI DALLA NOSTRA PROTESTA IN BORSA»

Il segretario generale della Fabi commenta con il quotidiano finanziario lo sciopero indetto dai sindacati …

SCIOPERO PIAZZA AFFARI, SILEONI A GR 1 DELLE 7.00

18/06/2024 |

SCIOPERO PIAZZA AFFARI, SILEONI A GR 1 DELLE 7.00

Il segretario generale della Fabi commenta nell’edizione mattutina del programma radiofonico della Rai il primo …

BORSA ITALIANA, IL 27 GIUGNO PRIMO SCIOPERO NELLA STORIA DEL GRUPPO

17/06/2024 |

BORSA ITALIANA, IL 27 GIUGNO PRIMO SCIOPERO NELLA STORIA DEL GRUPPO

È la prima volta nella storia di Piazza Affari che viene organizzata una mobilitazione. L’iniziativa …