COSTO DEL DENARO AL 4,25%, LE NUOVE PREVISIONI FABI SUI MEDIA

Come cambiano le rate di mutui e prestiti con l’incremento dei tasi di interesse annunciato dalla Bce per il prossimo 27 luglio. Il report aggiornato della Federazione autonoma bancari italiani ripreso da agenzie di stampa (Agi e Ansa), quotidiani (Libero e Tempo) e telegiornali (Tg2 e Tg4)

COSTO DEL DENARO AL 4,25%, LE NUOVE PREVISIONI FABI SUI MEDIA

Come cambiano le rate di mutui e prestiti con l’incremento dei tasi di interesse annunciato dalla Bce per il prossimo 27 luglio. Il report aggiornato della Federazione autonoma bancari italiani ripreso da agenzie di stampa (Agi e Ansa), quotidiani (Libero e Tempo) e telegiornali (Tg2 e Tg4)

 

 

== SCHEDA = Mutui: per mutui a tasso variabile rate fino a +70% = (AGI) – Roma, 28 giu. – Non si arresta la corsa delle rate dei mutui destinate a salire ancora con l’aumento dei tassi di interesse. La Bce ha confermato una nuova stretta a luglio e gli analisti prevedono un aumento di altri 25 punti base. Inevitabili ulteriori innalzamenti dei costi di tutti i tipi di finanziamento, a partire dai mutui. Secondo le previsioni della FABI, il sindacato dei bancari, le rate di quelli a tasso fisso sono destinate a raddoppiare nel corso del 2023, mentre per quelli a tasso variabile il ‘rimborso’ mensile dovrebbe salire del 60-70%. Piu’ nel dettaglio, per un mutuo a tasso fisso da 200.000 euro di 25 anni (il tasso medio applicato dalle banche potrebbe essere superiore al 6%), la rata mensile sara’ di 1.341 euro; per un prestito da 100.000 euro, sempre di 25 anni, col tasso al 5,6%, la rata mensile sara’, invece, di 627 euro. Quanto ai vecchi mutui, invece, nessuna differenza per quelli a tasso fisso, mentre le rate di quelli a tasso variabile hanno subito aumenti fino al 75%. (AGI)Gio (Segue) 281337 GIU 23

/ == SCHEDA = Mutui: per mutui a tasso variabile rate fino a +70% (3)= (AGI) – Roma, 28 giu. – Il valore complessivo dei mutui per l’acquisto di abitazioni ammontava, a fine aprile, a 425,5 miliardi di euro, in crescita di circa 50 miliardi rispetto a fine 2017 (+13,4%). Sul totale di 25,7 milioni di famiglie italiane, quelle che hanno un mutuo sono circa 3,5 milioni, su un totale di 6,8 milioni di cittadini indebitati anche con altre forme di finanziamento, come il credito al consumo e i prestiti personali. Tra credito al consumo e prestiti personali, le banche hanno erogato 251,2 miliardi di euro di prestiti ai cittadini, in linea con i valori di fine 2017, ma in rallentamento rispetto alla tendenza degli ultimi mesi, segno dell’incidenza negativa dell’aumento dei tassi d’interesse. Ma quanto si potrebbe arrivare a pagare,invece, per il finanziamento di un’automobile o di un elettrodomestico? Sempre secondo le elaborazioni della FABI, a fine 2021 il tasso d’interesse medio era dell’8,1%, alla luce della annunciata decisione del prossimo giovedi’ 27 luglio, potrebbe arrivare al 13,65%: o per acquistare un’automobile da 25.000 interamente a rate, con un finanziamento da 10 anni, il costo totale passa da 37.426 euro a 47.272 euro, con una differenza complessiva di 9.850 euro (+26,3%) rispetto ai tassi di fine 2021 o per acquistare una lavatrice da 750 euro interamente a rate, con un finanziamento da 5 anni, il costo totale passa da 942 euro a 1.083 euro, con una differenza complessiva di 141 euro (+15%) rispetto ai tassi di fine 2021. (AGI) .Gio 281337 GIU 23

FABI,da casa all’auto,come cambiano le rate mutui e prestiti Analisi in vista del prossimo rialzo di tassi da parte della Bce (ANSA) – MILANO, 29 GIU – La Federazione autonoma bancari italiani stima gli effetti sui mutui e prestiti con il rialzo dei tassi in vista della riunione di luglio della Bce che, come annunciato ieri dalla presidente della Bce, Christine Lagarde, dovrebbe deliberare un nuovo aumento di un quarto di punto percentuale, portando il tasso base dal 4% al 4,25%. Le famiglie indebitate, in Italia, sono 6,8 milioni, pari a circa il 25% del totale: di queste, 3 milioni e mezzo hanno un mutuo per l’acquisto di una casa. Nel corso del 2022, i tassi di interesse sui prestiti sono notevolmente aumentati e nuovi incrementi sono scontati con il costo del denaro ulteriormente aumentato al 4,25 per cento. Comprare un’automobile a rate, per esempio un modello da 25.000 euro, potrebbe costare, nel caso di un finanziamento decennale a un tasso del 13,65%, oltre 9.800 euro in più rispetto al 2021. Per quanto riguarda i nuovi mutui, le rate di quelli a tasso fisso sono destinate a raddoppiare nel corso del 2023, mentre per quelli a tasso variabile il rimborso mensile dovrebbe salire del 60-70%. Più nel dettaglio, per un mutuo a tasso fisso da 200.000 euro di 25 anni (il tasso medio applicato dalle banche potrebbe essere superiore al 6%), la rata mensile sarà di 1.341 euro; per un prestito da 100.000 euro, sempre di 25 anni, col tasso al 5,6%, la rata mensile sarà, invece, di 627 euro. Quanto ai vecchi mutui, invece, nessuna differenza per quelli a tasso fisso, mentre le rate di quelli a tasso variabile hanno subito aumenti fino al 75%. (ANSA). LE 2023-06-29 12:06 S0A QBXB ECO

Sileoni, ‘aumento del costo denaro da spalmare su più anni’ ‘Con altri rialzi si rischia di strangolare famiglie e imprese’ (ANSA) – MILANO, 29 GIU – “La decisione è comprensibile, perché finora la discesa dell’inflazione non è stata quella sperata. Ma abbiamo già avuto otto rialzi dei tassi in 11 mesi e quello di luglio sarà il nono”. Lo afferma all’ANSA il segretario generale della FABI, Lando Maria Sileoni, commentando i dati della Federazione autonoma bancari italiani sul nuovo, probabile aumento del costo del denaro. “Così facendo – aggiunge – si strangolano le famiglie e le imprese. Si possono anche stabilire rialzi dei tassi, ma vanno spalmati in più anni. L’aspetto positivo è per le banche e noi questo aspetto lo faremo valere con il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro, chiedendo importanti aumenti economici per i 280.000 lavoratori del settore bancario. Tuttavia, non possiamo ignorare il fatto che le famiglie saranno in difficoltà, le disuguaglianze sociali saranno più ampie e la povertà potrebbe aumentare. Chi voleva chiedere un mutuo per comprare una casa, il sogno di una vita, probabilmente dovrà rimandare il suo progetto. Serve maggiore incisività da parte del settore bancario italiano sul riconoscimento dei tassi attivi nei confronti dei correntisti”. (ANSA). LE 2023-06-29 12:19 S0A QBXB ECO

HOME BANKING, I CONSIGLI ANTI TRUFFA DELLA FABI SU CORRIERE.IT

15/07/2024 |

HOME BANKING, I CONSIGLI ANTI TRUFFA DELLA FABI SU CORRIERE.IT

La guida della Federazione per utilizzare servizi bancari e di pagamento in rete mantenendo i …

ACCORDI IN BPER SU RICAMBIO GENERAZIONALE E PREMIO AZIENDALE

13/07/2024 |

ACCORDI IN BPER SU RICAMBIO GENERAZIONALE E PREMIO AZIENDALE

Raggiunta l’intesa tra la Fabi e le altre organizzazioni sindacali con i rappresentanti del gruppo. …

CONTRATTO BCC, SALARI PIÙ ALTI E MENO ORE LAVORATIVE

11/07/2024 |

CONTRATTO BCC, SALARI PIÙ ALTI E MENO ORE LAVORATIVE

Sulle pagine della Provincia di Lecco il segretario della struttura provinciale della Fabi, Luca Codurelli, …