CRÉDIT AGRICOLE, PIÙ ASSUNZIONE IN ITALIA DA PIANO INDUSTRIALE

Il commento del segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni, ripreso dal Sole 24 Ore, MF, Il Messaggero, La Gazzetta di Parma e dalle agenzie di stampa Ansa, Radiocor, Askanews e La Presse.

CRÉDIT AGRICOLE, PIÙ ASSUNZIONE IN ITALIA DA PIANO INDUSTRIALE

Il commento del segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni, ripreso dal Sole 24 Ore, MF, Il Messaggero, La Gazzetta di Parma e dalle agenzie di stampa Ansa, Radiocor, Askanews e La Presse.

 

 

 

 

 

 

Credit Agricole: Fabi, in Italia bene occupazione e crescita A Parma presentato a sindacati il piano industriale 2019-2022 (ANSA)

– MILANO, 2 LUG – Cresce l’occupazione in Cre’dit Agricole Italia nei prossimi anni. Il totale delle lavoratrici e dei lavoratori del gruppo bancario passera’ dagli attuali 9.750 a 9.800 nel 2022. Il dato e’ emerso oggi a Parma nel corso della presentazione del piano industriale 2019-2022 da parte dei vertici della banca alla Fabi e agli altri sindacati. Il segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni, evidenzia che l’occupazione resta “stabile con un modello di banca vincente e socialmente compatibile con i territori oltre che con gli stessi lavoratori bancari. Quella delineata oggi e’ una crescita sostenibile con un costante aumento della redditivita’. Il gruppo Cre’dit Agricole guidato in Italia da Giampiero Maioli ha con i fatti da tempo, sotto la sua gestione, riservato una grande attenzione al mondo del lavoro, con la creazione di Green Life, un centro polivalente messo a disposizione, per il tempo libero, anche alle famiglie degli stessi lavoratori. E’ una eccellenza che andrebbe imitata”. “E’ una banca – conclude – che non aggredisce il proprio territorio, ma che si presta a valorizzarne sotto ogni aspetto le molteplici caratteristiche ed eccellenze. Seguiremo con attenzione la chiusura di 150 sportelli e la promessa riconversione del personale che verra’ adeguatamente valorizzato e ricollocato all’interno della nuova organizzazione. In un momento di tagli drastici all’occupazione in banca, il modello di Maioli rappresenta una nota positiva nel settore”.(ANSA).

Credit Agricole Italia: Fabi, 50 dipendenti in piu’ entro 2022 (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus)

– Milano, 02 lug – I lavoratori di Credit Agricole Italia saliranno ‘dagli attuali 9.750 a 9.800 nel 2022′. Lo comunica in una nota la Fabi, spiegando che il dato e’ emerso nel corso della presentazione del piano industriale 2019-2022 da parte dei vertici della banca ai sindacati. ‘L’occupazione resta stabile con un modello di banca vincente e socialmente compatibile con i territori oltre che con gli stessi lavoratori bancari”, spiega il segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni, che definisce quella delineata dall’istituto ‘una crescita sostenibile con un costante aumento della redditivita”. Secondo la Fabi, il gruppo Credit Agricole ‘guidato in Italia da Giampiero Maioli ha con i fatti da tempo, sotto la sua gestione, riservato una grande attenzione al mondo del lavoro, con la creazione di Green Life, un centro polivalente messo a disposizione, per il tempo libero, anche alle famiglie degli stessi lavoratori. E’ una eccellenza – suggerisce Sileoni – che andrebbe imitata’. Anche per questo, conclude, si tratta di un banca che ‘non aggredisce il proprio territorio, ma che si presta a valorizzarne sotto ogni aspetto le molteplici caratteristiche ed eccellenze. Seguiremo con attenzione la chiusura di 150 sportelli e la promessa riconversione del personale che verra’ adeguatamente valorizzato e ricollocato all’interno della nuova organizzazione. In un momento di tagli drastici all’occupazione in banca, il modello di Maioli rappresenta una nota positiva nel settore”.

Banche, Fabi: cresce occupazione in Crèdit Agricole Italia Totale lavoratori passerà da attuali 9.750 a 9.800 nel 2022

Roma, 2 lug. (askanews) – Cresce l’occupazione in Crédit Agricole Italia nei prossimi anni. Il totale delle lavoratrici e dei lavoratori del gruppo bancario passerà dagli attuali 9.750 a 9.800 nel 2022. Il dato è emerso oggi a Parma nel corso della presentazione del piano industriale 2019-2022 da parte dei vertici della banca alla Fabi e agli altri sindacati. “L’occcupazione resta stabile con un modello di banca vincente e socialmente compatibile con i territori oltre che con gli stessi lavoratori bancari. Quella delineata oggi – commenta il segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni – è una crescita sostenibile con un costante aumento della redditività. Il gruppo Crédit Agricole guidato in Italia da Giampiero Maioli ha con i fatti da tempo, sotto la sua gestione, riservato una grande attenzione al mondo del lavoro, con la creazione di Green Life, un centro polivalente messo a disposizione, per il tempo libero, anche alle famiglie degli stessi lavoratori. È una eccellenza che andrebbe imitata”. “È una banca – prosegue – che non aggredisce il proprio territorio, ma che si presta a valorizzarne sotto ogni aspetto le molteplici caratteristiche ed eccellenze. Seguiremo con attenzione la chiusura di 150 sportelli e la promessa riconversione del personale che verrà adeguatamente valorizzato e ricollocato all’interno della nuova organizzazione. In un momento di tagli drastici all’occupazione in banca, il modello di Maioli rappresenta una nota positiva nel settore”.

Banche, Fabi: Cresce occupazione in Crédit Agricole Italia-2

– Milano, 2 lug. (LaPresse) – “Il gruppo Crédit Agricole – prosegue Sileoni – guidato in Italia da Giampiero Maioli ha con i fatti da tempo, sotto la sua gestione, riservato una grande attenzione al mondo del lavoro, con la creazione di Green Life, un centro polivalente messo a disposizione, per il tempo libero, anche alle famiglie degli stessi lavoratori. È una eccellenza che andrebbe imitata. È una banca che non aggredisce il proprio territorio, ma che si presta a valorizzarne sotto ogni aspetto le molteplici caratteristiche ed eccellenze”. “Seguiremo con attenzione la chiusura di 150 sportelli e la promessa riconversione del personale che verrà adeguatamente valorizzato e ricollocato all’interno della nuova organizzazione. In un momento di tagli drastici all’occupazione in banca, il modello di Maioli rappresenta una nota positiva nel settore”, conclude il leader sindacale dei bancari.

Banche, Fabi: Cresce occupazione in Crédit Agricole Italia

Milano, 2 lug. (LaPresse) – Cresce l’occupazione in Crédit Agricole Italia nei prossimi anni. Il totale delle lavoratrici e dei lavoratori del gruppo bancario passerà dagli attuali 9.750 a 9.800 nel 2022. Il dato è emerso oggi a Parma nel corso della presentazione del piano industriale 2019-2022 da parte dei vertici della banca alla Fabi e agli altri sindacati. “L’occcupazione resta stabile con un modello di banca vicnente e socialmente compatibile con i territori oltre che con gli stessi lavoratori bancari. Quella delineata oggi è una crescita sostenibile con un costante aumento della redditività”, commenta il segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni.(Segue)