SILEONI: MATTARELLA AD ASSEMBLEA ABI È SEGNALE PER TUTELA BANCHE, LAVORATORI E CLIENTI

La dichiarazione del segretario generale Fabi in vista dell’evento del 12 luglio a Milano: “Risparmio e credito sono tutelati dalla Costituzione, basta campagne elettorali”.

SILEONI: MATTARELLA AD ASSEMBLEA ABI È SEGNALE PER TUTELA BANCHE, LAVORATORI E CLIENTI

La dichiarazione del segretario generale Fabi in vista dell’evento del 12 luglio a Milano: “Risparmio e credito sono tutelati dalla Costituzione, basta campagne elettorali”.

 

 

FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI

COMUNICATO STAMPA

ABI: SILEONI (FABI), DA MATTARELLA SEGNALE PER TUTELA BANCHE, LAVORATORI E CLIENTI

Roma, 6 luglio 2019.«La prestigiosa presenza del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, all’assemblea dell’Abi il prossimo 12 luglio a Milano costituisce un messaggio importantissimo per l’intero settore bancario italiano. Il risparmio e l’esercizio del credito sono tutelati dalla Costituzione e il segnale che arriva da Mattarella è volto, secondo noi, a restituire la necessaria tutela al settore bancario troppo spesso massacrato dagli scandali e poi finito nel tritacarne delle campagne elettorali. La prestigiosa presenza di Mattarella verrà colta, in maniera estremamente positiva, non solo dalle banche, ma soprattutto dai 282.000 lavoratori del settore Abi e dai 37.000 dipendenti delle Bcc. In quest’ottica, il prossimo contratto nazionale di lavoro, per il quale è in corso il negoziato per il rinnovo, dovrà tutelare non solo i dipendenti delle banche, ma anche i clienti». Lo dichiara il segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni.

 

 

 

Abi:Sileoni, da Mattarella segnale tutela banche, lavoratori Segretario Fabi su presenza Capo dello Stato ad assemblea Milano (ANSA)

– ROMA, 6 LUG – “La prestigiosa presenza del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, all’assemblea dell’Abi il prossimo 12 luglio a Milano costituisce un messaggio importantissimo per l’intero settore bancario italiano”. Lo dichiara il segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni secondo cui “il risparmio e l’esercizio del credito sono tutelati dalla Costituzione e il segnale che arriva da Mattarella e’ volto, secondo noi, a restituire la necessaria tutela al settore bancario troppo spesso massacrato dagli scandali e poi finito nel tritacarne delle campagne elettorali”. “La prestigiosa presenza di Mattarella verra’ colta, in maniera estremamente positiva, non solo dalle banche, ma soprattutto dai 282.000 lavoratori del settore Abi e dai 37.000 dipendenti delle Bcc. In quest’ottica, il prossimo contratto nazionale di lavoro, per il quale e’ in corso il negoziato per il rinnovo, dovra’ tutelare non solo i dipendenti delle banche, ma anche i clienti” conclude il segretario della Fabi.

ABI: SILEONI, ‘MATTARELLA AD ASSEMBLEA E’ MESSAGGIO IMPORTANTISSIMO’

= Roma, 6 lug. (AdnKronos) – “La prestigiosa presenza del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, all’assemblea dell’Abi il prossimo 12 luglio a Milano costituisce un messaggio importantissimo per l’intero settore bancario italiano”. Lo dice il segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni. “Il risparmio e l’esercizio del credito sono tutelati dalla Costituzione e il segnale che arriva da Mattarella è volto, secondo noi, a restituire la necessaria tutela al settore bancario troppo spesso massacrato dagli scandali e poi finito nel tritacarne delle campagne elettorali”, continua il leader sindacale, secondo cui “la prestigiosa presenza di Mattarella verrà colta, in maniera estremamente positiva, non solo dalle banche, ma soprattutto dai 282.000 lavoratori del settore Abi e dai 37.000 dipendenti delle Bcc. In quest’ottica, il prossimo contratto nazionale di lavoro, per il quale è in corso il negoziato per il rinnovo, dovrà tutelare non solo i dipendenti delle banche, ma anche i clienti”, conclude Sileoni.

Abi, Sileoni: presenza Mattarella segnale per tutela banche Il capo dello Stato parteciperà ai 100 anni dell’associazione

Roma, 6 lug. (askanews) – “La prestigiosa presenza del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, all’assemblea dell’Abi il prossimo 12 luglio a Milano costituisce un messaggio importantissimo per l’intero settore bancario italiano. Il risparmio e l’esercizio del credito sono tutelati dalla Costituzione e il segnale che arriva da Mattarella è volto, secondo noi, a restituire la necessaria tutela al settore bancario troppo spesso massacrato dagli scandali e poi finito nel tritacarne delle campagne elettorali. La prestigiosa presenza di Mattarella verrà colta, in maniera estremamente positiva, non solo dalle banche, ma soprattutto dai 282.000 lavoratori del settore Abi e dai 37.000 dipendenti delle Bcc. In quest’ottica, il prossimo contratto nazionale di lavoro, per il quale è in corso il negoziato per il rinnovo, dovrà tutelare non solo i dipendenti delle banche, ma anche i clienti”. Lo dichiara il segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni.