AL VIA LA TERZA CAMPAGNA FABI PER L’EDUCAZIONE FINANZIARIA

Parte «La Fabi fa scuola», l’iniziativa per migliorare la conoscenza dell’economia, in particolare dei prodotti e dei servizi bancari. Anche quest’anno, il progetto è stato ufficialmente inserito tra quelli del Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria, organismo del Ministero dell’Economia e delle Finanze

AL VIA LA TERZA CAMPAGNA FABI PER L’EDUCAZIONE FINANZIARIA

Una guida per l’utilizzo del Bancomat e delle carte di pagamento, un decalogo per le truffe finanziarie, una mappa per individuare i costi dei prodotti e dei servizi bancari, la gestione delle identità digitali nei rapporti con le banche. Sono questi gli argomenti al centro di una serie di video-animati, realizzati per il mese dell’educazione finanziaria dalla Fabi, che quest’anno ha deciso di concentrarsi sulla scuola e sugli studenti. La campagna «La Fabi fa scuola» è stata ufficialmente inserita, per il terzo anno consecutivo, tra quelle del Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria, organismo istituito dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. Dopo le iniziative del 2018 («Parla con me») e del 2019 («Chiedilo ai bancari»), la Fabi torna in campo per promuovere e favorire la conoscenza e la competenza di tutti cittadini, con l’obiettivo di diffondere, soprattutto tra i bambini e i ragazzi, la comprensione dei temi relativi all’economia, alla finanza, al risparmio, ai prodotti bancari.

L’attenzione della Fabi verso il mondo dell’istruzione è sensibilmente cresciuta nell’ultimo periodo: ad agosto, è stata avanzata una proposta, all’Abi e al governo, per coinvolgere le banche nell’edilizia scolastica.

Il primo video introduttivo è online da lunedì 5 ottobre. Il secondo sarà pubblicato venerdì 9 ottobre e poi uno alla settimana fino alla fine del mese.
Saranno disponibili su tutte le piattaforme digital della Fabi: i siti www.fabitv.it e www.fabi.it oltre che tutti i social Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Telegram e Linkedin.

Roma, 5 ottobre 2020

Educazione finanza:Fabi,al via campagna,focus su scuola (ANSA) – ROMA, 06 OTT – Una guida per l’utilizzo del Bancomat e delle carte di pagamento, un decalogo per evitare le truffe finanziarie, una mappa per individuare i costi dei prodotti e dei servizi BANCAri, la gestione delle identita’ digitali nei rapporti con le BANCHE. Sono questi gli argomenti al centro di una serie di videoanimati, realizzati per il mese dell’educazione finanziaria dalla Fabi, che quest’anno ha deciso di concentrarsi sulla scuola e sugli studenti. La campagna e’ stata ufficialmente inserita, per il terzo anno consecutivo, tra quelle del Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attivita’ di educazione finanziaria, organismo istituito dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. “La cultura finanziaria e’ fondamentale per la crescita dei ragazzi, investire nella scuola e’ essenziale per il futuro del Paese e dei nostri figli. Siamo fortemente convinti che questo e’ un campo sul quale bisogna fare sempre di piu’, ciascuno per la sua parte. Dal 2018 siamo impegnati per lo sviluppo dell’educazione finanziaria: non la fanno le BANCHE e quindi la facciamo noi della Fabi” commenta il segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni. (ANSA). DOA 06-OTT-20 12:16 NNNN​
 
 
 
 
Banche: Fabi, al via terza campagna per educazione finanziaria = (AGI) – Roma, 6 ott. – Una guida per l’utilizzo del Bancomat e delle carte di pagamento, un decalogo per evitare le truffe finanziarie, una mappa per individuare i costi dei prodotti e dei servizi bancari, la gestione delle identita’ digitali nei rapporti con le Banche. Sono questi gli argomenti al centro di una serie di videoanimati, realizzati per il mese dell’educazione finanziaria dalla Fabi, che quest’anno ha deciso di concentrarsi sulla scuola e sugli studenti. La campagna “La Fabi fa scuola” e’ stata ufficialmente inserita, per il terzo anno consecutivo, tra quelle del Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attivita’ di educazione finanziaria, organismo istituito dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. Dopo le iniziative del 2018 (“Parla con me”) e del 2019 (“Chiedilo ai bancari”), la Fabi torna in campo per promuovere e favorire la conoscenza e la competenza di tutti cittadini, con l’obiettivo di diffondere, soprattutto tra i bambini e i ragazzi, la comprensione dei temi relativi all’economia, alla finanza, al risparmio, ai prodotti bancari. (AGI)Ila (Segue) 061027 OCT 20 NNNN
Banche: Fabi, al via terza campagna per educazione finanziaria (2)= (AGI) – Roma, 6 ott. – “La cultura finanziaria e’ fondamentale per la crescita dei ragazzi, investire nella scuola e’ essenziale per il futuro del Paese e dei nostri figli. Siamo fortemente convinti che questo e’ un campo sul quale bisogna fare sempre di piu’, ciascuno per la sua parte. Dal 2018 siamo impegnati per lo sviluppo dell’educazione finanziaria: non la fanno le Banchee quindi la facciamo noi della Fabi” commenta il segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni. L’attenzione della Fabi verso il mondo dell’istruzione e’ sensibilmente cresciuta nell’ultimo periodo: ad agosto, e’ stata avanzata dal segretario generale della Fabi una proposta, all’Abi e al governo, per coinvolgere le Banchenell’edilizia scolastica: obiettivo e’ migliorare i 40.000 edifici scoalstici, la maggior parte dei quali ha piu’ di 40 anni, con investimenti e finanziamenti agevolati da parte degli istituti di credito che in cambio potrebbero ricevere agevolazioni fiscali da parte del governo. I quattro video della campagna 2020 della Fabi dedicati agli studenti – su bancomat e carte di pagamento, truffe finnaziarie, costi dei conti correnti, gestione identita’ digitali – saranno online, a partire da giovedi’ 8 ottobre e, settimanalmente, verranno pubblicati fino alla fine del mese. Saranno disponibili su tutte le piattaforme digital della Fabi: i siti www.fabitv.it e www.fabi.it oltre che tutti i social Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Telegram e Linkedin. (AGI)Ila 061027 OCT 20 NNNN
BANCHE: FABI, AL VIA LA TERZA CAMPAGNA PER L’EDUCAZIONE FINANZIARIA = Roma, 6 ott. (Adnkronos) – Una guida per l’utilizzo del Bancomat e delle carte di pagamento, un decalogo per evitare le truffe finanziarie, una mappa per individuare i costi dei prodotti e dei servizi bancari, la gestione delle identità digitali nei rapporti con le banche. Sono questi gli argomenti al centro di una serie di video- animati, realizzati per il mese dell’educazione finanziaria dalla FABI, che quest’anno ha deciso di concentrarsi sulla scuola e sugli studenti. La campagna ‘La FABI fa scuola’, spiega l’associazione, è stata ufficialmente inserita, per il terzo anno consecutivo, tra quelle del Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria, organismo istituito dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. Dopo le iniziative del 2018 (‘Parla con me’) e del 2019 (‘Chiedilo ai bancari’), la FABI torna in campo per promuovere e favorire la conoscenza e la competenza di tutti cittadini, con l’obiettivo di diffondere, soprattutto tra i bambini e i ragazzi, la comprensione dei temi relativi all’economia, alla finanza, al risparmio, ai prodotti bancari. “La cultura finanziaria è fondamentale per la crescita dei ragazzi, investire nella scuola è essenziale per il futuro del Paese e dei nostri figli. Siamo fortemente convinti che questo è un campo sul quale bisogna fare sempre di più, ciascuno per la sua parte. Dal 2018 siamo impegnati per lo sviluppo dell’educazione finanziaria: non la fanno le banche e quindi la facciamo noi della FABI” commenta il segretario generale della FABI, Lando Maria Sileoni. (segue) (Ada/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 06-OTT-20 10:43 NNNN
BANCHE: FABI, AL VIA LA TERZA CAMPAGNA PER L’EDUCAZIONE FINANZIARIA (2) = (Adnkronos) – L’attenzione della FABI verso il mondo dell’istruzione”è sensibilmente cresciuta nell’ultimo periodo: ad agosto, -ricorda- è stata avanzata dal segretario generale della FABI una proposta, all’Abi e al governo, per coinvolgere le banche nell’edilizia scolastica: obiettivo è migliorare i 40.000 edifici scolastici, la maggior parte dei quali ha più di 40 anni, con investimenti e finanziamenti agevolati da parte degli istituti di credito che in cambio potrebbero ricevere agevolazioni fiscali da parte del governo”. I quattro video della campagna 2020 della FABI dedicati agli studenti – su bancomat e carte di pagamento, truffe finanziarie, costi dei conti correnti, gestione identità digitali – saranno online, a partire da giovedì 8 ottobre e, settimanalmente, verranno pubblicati fino alla fine del mese. Saranno disponibili su tutte le piattaforme digital della FABI: i siti www.FABItv.it e www.FABI.it oltre che tutti i social Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Telegram e Linkedin. (Ada/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 06-OTT-20 10:43 NNNN
Banche, FABI avvia terza campagna per l’educazione finanziaria Milano, 6 ott. (LaPresse) – La FABI, una delle principali sigle sindacali del mondo del credito, ha avviato la sua terza campagna per l’educazione finanziaria. Si tratta, recita una nota, di “La FABI fa scuola”, iniziativa per migliorare la conoscenza dell’economia, in particolare di prodotti e servizi bancari tra gli studenti delle scuole italiane. Anche quest’anno, il progetto è stato ufficialmente inserito tra quelli del Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria, organismo del Ministero dell’Economia e delle Finanze. La FABI ha realizzato quattro video animati: una guida per l’utilizzo del Bancomat e delle carte di pagamento, un decalogo per evitare le truffe finanziarie, una mappa per individuare i costi dei prodotti e dei servizi bancari e la gestione delle identità digitali nei rapporti con le banche. “La cultura finanziaria è fondamentale per la crescita dei ragazzi, investire nella scuola è essenziale per il futuro del Paese e dei nostri figli. Siamo fortemente convinti che questo è un campo sul quale bisogna fare sempre di più, ciascuno per la sua parte. Dal 2018 siamo impegnati per lo sviluppo dell’educazione finanziaria: non la fanno le banche e quindi la facciamo noi della FABI”, commenta il segretario generale Lando Maria Sileoni. ECO NG01 mur 061032 OTT 20