FABI AL 30% DI ISCRIZIONI FRA I LAVORATORI BANCARI

Sul Sole24Ore, i dati riservati sulle quote di iscritti ai sindacati. Confermata la leadership, nelle banche del settore Abi, per la Federazione. Nelle bcc la percentuale sfiora il 54%. Sileoni ringrazia i dirigenti dell’organizzazione: “Cresciuti anche in un anno difficile, merito di tutti”

FABI AL 30% DI ISCRIZIONI FRA I LAVORATORI BANCARI

Sul Sole24Ore in edicola oggi, Cristina Casadei svela i dati riservati su lavoratrici e lavoratori bancari iscritti ai sindacati. L’articolo mette in luce che la Fabi è ancora una volta in crescita e con il 30% di iscrizioni si conferma l’organizzazione sindacale più rappresentativa nel settore bancario. Il dato si riferisce al 2020 ed è in aumento di oltre due punti percentuali rispetto al 27,9% di fine 2017: vuol dire che in tre anni si è registrata una enorme progressione che assicura alla Fabi un’indiscussa leadership nella categoria. Leadership resa ancora più solida se si tiene conto che nel settore delle banche di credito cooperativo (bcc) la percentuale di iscritti Fabi, lo scorso anno, è arrivata addirittura al 53,8%. “Il merito è delle donne e degli uomini della nostra organizzazione, dei Sab, dei coordinamenti aziendali e di gruppo, della Segreteria nazionale: a tutti va il mio grande ringraziamento e la riconoscenza per uno straordinario lavoro sul campo condotto anche durante l’ultimo, difficile anno segnato dalla pandemia. Dobbiamo continuare così e crescere sempre di più, portando la Fabi sempre più in alto” dice il segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni.